Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

Alla persona

Nell'ambito del Piano del Diritto allo Studio, le Amministrazioni Comunali di Robecchetto con Induno e Turbigo hanno istituito un servizio di consulenza psicopedagogica.

 

Comune di Robecchetto a.s. 2015/2016

Il servizio è gestito dalla dottoressa Giuseppina Cavalea (pedagogista) della Cooperativa Sociale onlus 'Kinesis'.
La funzione della pedagogista a scuola si delinea come facilitatore della connessione tra sistemi e linguaggi complessi che vedono come interlocutori docenti, famiglie e alunni.

Il progetto attivato nelle scuole del comune di Robecchetto prevede l'attivazione di interventi di counseling pedagogico, di ascolto e di dialogo, mirati alla prevenzione e alla promozione di processi educativi e formativi nel mondo della scuola e dei servizi socio-educativi.

Le principali direttrici di intervento sono

  • osservazione sulle dinamiche del gruppo classe e individuali
  • counseling a docenti e famiglie
  • supporto e monitoraggio sulle situazioni di disabilità
  • consulenza sulla formazione delle classi prime
  • monitoraggio dei gruppi-classe costituitisi
  • somministrazione di batterie di valutazione degli apprendimenti
  • contatti con i servizi specialistici e agenzie educative
  • proposta di materiale, sussidi, strumenti educativo-didattici

 

Comune di Turbigo a.s. 2015/2016

Il servizio è organizzato a cura della dottoressa Laura Pisoni, specialista in interventi psicologici nella scuola.

Offre attività e interventi di supporto psico-pedagogico.

Privilegia una metodologia di lavoro basata sul continuo confronto e collaborazione fra famiglia, scuola e specialisti.

Promuove benessere a scuola tendendo a realizzare una nuova cultura della comunicazione, dell’ascolto, della relazione e a integrare sempre più obiettivi educativi e obiettivi didattici.

È strutturato secondo modalità diverse e specifiche.

 

  • Sportello genitori
    È uno spazio di consulenza psicopedagogica per i genitori degli alunni di tutti gli ordini di scuola.
    Offre la possibilità di confrontarsi con figure specializzate e ricevere un aiuto mirato a problematiche evolutive e non, che possono avere una ricaduta sulle dinamiche familiari e nel contesto scolastico.
    Per un primo appuntamento si consiglia di lasciare il proprio recapito alla segreteria della scuola o all’insegnante referente della classe.
    Coloro che hanno già preso contatti negli anni precedenti possono contattare direttamente la specialista.
  • Sportello insegnanti
    Ha la finalità di supportare gli insegnanti nel loro compito didattico-educativo, per meglio comprendere e intervenire nelle situazioni che creano maggiori difficoltà, attraverso una lettura che coinvolga aspetti motivazionali, relazionali, di socializzazione del gruppo classe e dinamiche di apprendimento.
     
  • Osservazione
    Momenti attuati in classe su richiesta degli insegnanti e/o dei genitori, per cogliere aspetti specifici di difficoltà relative al singolo o al gruppo classe.
     
  • Individuazione e intervento
    Vengono attivati nelle situazioni di difficoltà specifica del singolo o del gruppo classe.
    Si sottolinea che qualsiasi intervento specifico individuale con l’alunno da parte della specialista è subordinato a una richiesta della famiglia.
    Per situazioni complesse è necessaria una progettazione congiunta tra specialista, psicologa e insegnanti.
     
  • Sportello ragazzi (Solo per gli alunni della scuola secondaria di primo grado)
    Spazio aperto a tutti gli studenti che cercano un aiuto nel comprendere meglio i propri sentimenti ed emozioni in questo momento importante della loro crescita.
    Offre la possibilità di essere ascoltati e compresi nei bisogni relazionali, affettivi, emotivi, e aiutati ad attivare le proprie forze nel far fronte alle situazioni di difficoltà.
    Lo sportello d’ascolto non ha finalità di diagnosi e cura.
     
  • Integrazione scolastica
    Attività di supporto, affiancamento e supervisione agli insegnanti e agli assistenti educativi che lavorano con gli alunni disabili, per un aiuto psico - pedagogico; coordinamento delle diverse figure che ruotano intorno al bambino disabile attraverso la partecipazione ai PEI; supporto psicologico ai genitori e accompagnamento nel passaggio tra i diversi ordini di scuola.
     
  • Rete scuola-famiglia-servizi territoriali
    Aggiornamento continuo e confronto con i Servizi territoriali.
    Agli alunni e ai loro genitori che necessitano e/o richiedono aiuti specifici in ambito educativo, psicologico e sociale, si offre la disponibilità a un accompagnamento verso il servizio più adeguato nel rispondere al bisogno espresso.

 

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.56 del 21/06/2017 agg.15/08/2017

Grazie a Nadia Caprotti, Mario Varini, Paolo Bozzo, Maxx Berni, Pietro Cappai e a tutti i Maestri di Porte Aperte sul web.